"Il nuovo Ponte di Genova. Costruire il futuro": tutto pronto per il concerto dell'Orchestra dell'Accademia di S. Ceciia diretta dal Maestro Pappano

Un evento promosso da Webuild e Fincantieri e organizzato da Webuild proprio ai piedi del nuovo Ponte

E' tutto pronto per la serata 'Il nuovo Ponte di Genova. Costruire il futuro', un tributo a tutti coloro che hanno lavorato per ricostruire l'opera. Un evento promosso da Webuild e Fincantieri e organizzato da Webuild proprio ai piedi del nuovo Ponte ormai completato a tempo di record, in quello che è stato definito "il cantiere multidimensionale che non si è fermato mai, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7", fra grandi e continue sfide affrontate con passione, abilità, competenze artigianali e tecnologiche, eccellenza ingegneristica. Momento centrale della serata è il concerto straordinario dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta dal Maestro Antonio Pappano. Per celebrare il lavoro di squadra che ha portato alla ricostruzione del nuovo Ponte, è stata scelta la musica di Ludwig van Beethoven, di cui quest'anno ricorrono i 250 anni dalla nascita. Ad eseguirla l'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, che durante le prove del concerto, ha fatto risuonare ai piedi del nuovo viadotto le note della sinfonia numero 5, protagonista dell'evento in programma alle 20.15. Un momento musicale dal valore fortemente evocativo per ricordare il lavoro di chi ha costruito un'opera corale all’unisono, proprio come un’orchestra impegnata nell’esecuzione di una complessa sinfonia. La serata di lunedì 27 luglio, a porte chiuse celebra l'impegno di ingegneri, tecnici, maestranze e di tutta la filiera di 330 piccole e medie imprese italiane che in dodici mesi di lavori non stop sono riusciti a ricreare un collegamento viario fondamentale, un simbolo di riscatto e di eccellenza del made in Italy, divenuto bandiera di tutto il Paese. Un intenso anno di impegno che ha trasformato il Ponte di Genova in un messaggio di speranza per l’Italia intera.