"Come un gatto in tangenziale" è realtà: arrestate per furto le gemelle che interpretavano due ladre

Nella commedia di Riccardo Milani, con Paola Cortellesi e Antonio Albanese, le gemelle erano sorelle cleptomani

Proprio come nel film che le ha rese quasi famose, Alessandra e Valentina Giudicessa tornano a rubare. Le due gemelle 39enni, che hanno vestito i panni di Pamela e Sue Ellen, sorelle di Paola Cortellesi nel film Come un gatto in Tangenziale finiscono ai domiciliari per aver rubato, lo scorso 13 dicembre, abiti in un negozio del quartiere Eur di Roma per un valore di quasi 5000 euro.

Non è la prima volta che le due ladre colpiscono in negozi della capitale. "È shopping compulsivo", dicevano nel film per giustificarsi. Già la scorsa estate le due donne erano state denunciate per un furto di profumi in un negozio in zona Aventino. Pochi mesi dopo un nuovo colpo, in un noto negozio di Viale Europa: sono entrate e, dopo sorrisi e saluti ai commessi, hanno rubato da scaffali e cassetti una ventina di abiti, nascondendoli sotto le gonne e nelle borse. Pochi minuti dopo hanno lasciato il negozio, portando via 4.790 euro di vestiti.

Le indagini, partite dopo la denuncia del commerciante, hanno consentito tramite l'analisi dei filmati delle telecamere di video sorveglianza di riconoscere e identificare le due donne. Ora i carabinieri della Stazione Roma Eur hanno eseguito l'ordinanza cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma che dispone gli arresti domiciliari per entrambe. Il provvedimento è stato emesso su richiesta della procura, dopo verifiche coordinate dal pm Vincenzo Barba.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata