8 marzo, sciopero donne: caos nei trasporti. Disagi da aerei a bus e treni
Giovedì giornata di disagi in varie città, da Milano a Roma dove è in programma la manifestazione 'Non una di meno' con Asia Argento. Mezzi fermi, protesta la scuola e la sanità

Un 8 marzo all'insegna del caos. I sindacati Usb (Unione Sindacale di Base), Usi Lavoro Privato, Cobas, Cub trasporti e altre sigle ancora hanno aderito allo sciopero generale indetto per Giornata internazionale della donna.

ROMA - Giovedì a Roma problemi per il trasporto pubblico. L'agitazione interessa, dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio, la rete Atac (bus, filobus tram, metropolitane, ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido) e le linee bus gestite dalla Roma Tpl. Il servizio è comunque assicurato, fa sapere l'azienda, durante le due fasce di garanzia: dall'inizio del servizio diurno di giovedì e fino alle 8,30 e poi ancora dalle 17 alle 20. Nella notte tra il 7 e l'8 marzo non è garantito il funzionamento dei bus notturni. Per quel che riguarda i bus extraurbani gestiti da Cotral, l'azienda ha fatto sapere che, dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio il servizio può subire disagi e soppressioni di corse. La protesta coinvolge anche il gruppo Ferrovie dello Stato, con uno sciopero in programma da mezzanotte e sino alle 21. Per i treni regionali sono garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. È inoltre garantito il collegamento tra Roma Termini e l'aeroporto di Fiumicino con il servizio "Leonardo Express" o con autobus sostitutivi.

MILANO e TORINO - A Milano protesta Atm dalle 8.45 alle 15.00 e dalle 18 a fine servizio. A Torino, protesta GTT di 24 ore, con fasce di garanzia per le metro e il servizio urbano dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 12:00 alle 15:00, per le autolinee extraurbane fino alle 8:00 e dalle 14:30 alle 17:30.

NAPOLI - Protesta di 24 ore, per le linee bus due fasce di garanzia, tra le ore 5:30 e le ore 8:30 e tra le 17 e le 20.

BOLOGNA E FERRARA - I disagi alla circolazione si possono avere dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio. La Tper avverte che potranno "essere chiusi o subire una riduzione dei servizi nel corso dell'intera giornata" biglietterie e sportelli".

SCUOLA - Lo sciopero generale indetto da Cobas Usi e Usb riguarda anche le scuole di ogni ordine e grado (un altro sciopero proprio nella scuola è previsto il 23) e gli uffici pubblici e privati. Anche i Cub sanità hanno proclamato una protesta con astensione per l'intero turno mentre nella capitale, per iniziativa delle rappresentanze sindacali unitarie, si fermano i lavoratori dei servizi anagrafici e a proclamare un'astensione di 24 ore anche i Cub di tessili ed edili.

SCIOPERO DELLE DONNE - Ferme per l'intera giornata infine le lavoratici di tutti i settori che aderiscono allo sciopero generale indetto per la giornata della donna. Cortei (a quello di Roma promosso dalla piattaforma 'Non una di meno' prende parte anche Asia Argento), flash mob e iniziative varie in diverse città per promuovere una piattaforma che chiede, tra l'altro meno precarietà; diritto alla conciliazione tra lavoro di cura e lavoro produttivo; reale parità dei salari tra uomo e donna; lotta alle molestie e alle discriminazioni sul lavoro; indennità di maternità per tutte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata