2 maggio - il Giornaleradio del Pomeriggio

Torna a risalire il numero quotidiano di morti da Covid 19. Sono 474 nelle ultime 24 ore secondo quanto riportato dai dati della Protezione Civile. Si tratta però dell’unico dato in netta controtendenza, visto che gli altri indicatori continuano a muoversi nella direzione della riduzione del contagio. I nuovi contagi sono 1900, la maggior parte ancora in Lombardia 533 casi. Alto anche il dato in Piemonte: 495 nuovi positivi. I guariti sono invece 1.665 mentre scendono ancora le terapie intensive: sono -39. Dovrebbe essere composto da 44 norme per il sostegno ai redditi e la protezione del lavoro la prima bozza del nuovo decreto con le misure economiche per affrontare la crisi coronavirus. Tra queste l’estensione della Cassa Integrazione e lo stop ai licenziamenti per altri 3 mesi. Il bonus per gli autonomi è confermato a 600 euro, con la possibilità per alcune categorie di salire a 1000 euro. La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ribadisce che a settembre si "deve tornare a scuola". E per farlo in tutta sicurezza il governo sta lavorando all’ipotesi di una didattica mista: metà in classe e metà online. L’ipotesi, ha spiegato la ministra, è dunque quella di dividere le classi. Dal 4 maggio inizia una sfida ancora più difficile. A dirlo è il commissario straordinario Arcuri secondo cui ci "dovrà essere uno scambio ragionevole tra libertà relativa e salute assoluta". E da lunedì 4 maggio torneranno al lavoro 4,4 milioni di persone, per lo più 'over 50' e nel Nord Italia. La Francia ha prolungato lo stato d’emergenza per il coronavirus fino al 24 luglio prossimo. Ad annunciarlo il ministro della sanità Ve’ran. In Russia record di contagi in 24 ore: 9623 per un totale che supera i 124mila casi e 1222 morti. Il Napoli potrebbe ricominciare ad allenarsi da lunedì. L’unità di crisi della Regione Campania ha dato l’ok trasmettendo al Governo parere favorevole. Si attende la risposta dell’esecutivo mentre i giocatori assicurano: "Noi siamo pronti".