L'azienda annuncia licenziamento collettivo: i dipendenti chiedono incontro col premier Draghi

Protesta pacifica degli operai della Whirlpool di Napoli davanti al carcere di Santa Maria Capua Vetere nel giorno della visita al penitenziario del premier, Mario Draghi, e della Guardasigilli Marta Cartabia. L’azienda, proprio oggi, ha comunicato il via al licenziamento collettivo per i 340 operai dello stabilimento di Napoli. I dipendenti chiedono un confronto con il presidente del Consiglio, affinché il governo possa scongiurare il piano avviato dalla Whirlpool.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata