L'indagine partita da una segnalazione canadese

Un arresto e sette denunce da parte della polizia di Stato di Napoli, nell’ambito di un’articolata operazione finalizzata al contrasto della Pedopornografia online. I soggetti osno ritenuti responsabili di detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico. L’attività di indagine, coordinata dal Servizio Polizia postale e delle comunicazioni di Roma – Centro nazionale per il contrasto alla Pedopornografia online e diretta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, è scaturita in ambito di cooperazione internazionale di polizia da una segnalazione del collaterale canadese per scambio di materiale pornografico prodotto mediante lo sfruttamento sessuale di minori, avvenuto su una nota app di messaggistica istantanea.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata