Misure cautelari per 6 persone, tra cui 5 italiani

Trafficavano grandi quantità di droga, prevalentemente hashish e marijuana, provenienti in pacchi dalla Spagna attraverso corrieri postali con Gps per monitorarne sia il tragitto sia eventuali ispezioni durante il “viaggio”. L’indagine, condotta dalla Compagnia Carabinieri di Torino San Carlo, tra maggio 2018 e ottobre 2019, ha permesso di individuare e smantellare un gruppo criminale. Emesse misure cautelari nei confronti di 6 persone, 5 italiani e un albanese, ritenute responsabili di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, si tratta di 1 custodia cautelare in carcere, 1 agli arresti domiciliari e 4 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria. La consegna della droga avveniva (per lo più) utilizzando corrieri ufficiali con l’accorgimento di inserire sì l’indirizzo reale del destinatario ma indicando un nome del tutto inesistente. Tra le destinazioni anche la casa della nonna di uno degli indagati e appartamenti in uso agli stessi indagati (con l’accortezza di applicare nomi fittizi sulla plafoniera).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata