Maurizio Setti ha sottratto denaro al club per impedire il fallimento di un'altra sua azienda

(LaPresse) La guardia di finanza di Bologna ha sequestrato preventivamente 6,5 milioni di euro a Maurizio Setti, imprenditore carpigiano e presidente della squadra di calcio Hellas Verona, indagato per appropriazione indebita e autoriciclaggio. Secondo gli investigatori è la somma illecitamente sottratta alle casse della società e impiegata indebitamente per ristrutturare un’altra società, così da impedirne il fallimento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata