Disarticolato sodalizio costituito da soggetti calabresi e romani

(LaPresse) Duro colpo alla ‘ndrangheta. 33 arresti dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma nelle province di Roma, Reggio Calabria, Venezia e Grosseto. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, cessione e detenzione ai fini di spaccio, estorsione aggravata dal metodo mafioso, intestazione fittizia di beni, detenzione e porto abusivo di armi. Disarticolato un sodalizio contiguo alla ‘ndrangheta, costituito da calabresi e romani. Al vertice di questo sodalizio è stato individuato un noto personaggio, organico alla ‘ndrina Alvaro di Sinopoli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata