Rimossa anche la cappella votiva per Luigi Caiafa, morto il 4 ottobre scorso

(LaPresse) Le forze dell’ordine si sono presentate alle 7,30 del mattino in piazzetta Sedil Capuano, nel cuore del quartiere Forcella, per rimuovere la cappella votiva e cancellare il murale dedicato a Luigi Caiafa, il baby rapinatore rimasto ucciso durante un conflitto a fuoco con la polizia lo scorso 4 ottobre 2020 in via Duomo, mentre tentava di portare a segno un colpo. Decine di agenti sono arrivati sul posto per mantenere l’ordine pubblico durante le operazioni di rimozione messe in atto dall’ASIA e dalla Polizia municipale, a seguito dell’ordinanza emessa dal Comune di Napoli a fine gennaio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata