La denuncia degli operatori sanitari: "Noi nel mirino degli aggressori, a rischio desertificazione del 118"

Manuel Ruggiero, presidente dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate denuncia i timori e i rischi che affrontano quotidianamente gli equipaggi del 118 durante il servizio. “Siamo all’ottava aggressione dall’inizio dell’anno, è aberrante la minaccia a cui gli operatori sanitari in servizio a Pietravalle hanno dovuto sottostare: Spegnete le sirene o vi spariamo”. La pretesa della camorra nasconde la necessità di non creare disturbo alle piazze di spaccio, le sirene delle ambulanze possono essere scambiate per quelle delle forze dell’ordine. “Chiediamo al governo il riconoscimento di pubblico ufficiale per assicurare i facinorosi alla giustizia e poter lavorare con tranquillità”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata