Operazione della Guardia di Finanza che ha accertato compensi percepiti al di fuori dell'attività istituzionale

(LaPresse) Operazione della Guardia di Finanza di Modena che ha scoperto il doppio lavoro di un docente di Ingegneria ed Economia dell’Alma Mater. Al professore viene infatti contestato un danno erariale da un milione di euro avendo percepito, nel periodo tra il 2013 e il 2019, compensi al di fuori dell’avvità istituzionale attraverso attività incompatibili con il proprio status di dipendente pubblico. Nel comunicato rilasciato dalle Fiamme Gialle, si legge che il professore, titolare del 100% delle quote di una società a responsabilità limitata, per dissimulare la propria attività industriale-commerciale, aveva nominato prima un nipote e poi un figlio legali rappresentanti dell’azienda. In realtà la società veniva gestita dallo stesso professore che si occupava direttamente anche delle commesse.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,