Altre quattro persone sono sottoposte all'obbligo di dimora

Rimettevano sul mercato bombole gas contraffatte e ritinteggiate per nasconderne la provenienza e violando le norme di sicurezza commercializzazione con l’obiettivo di frodare il consumatore. Per questo la Guardia di Finanza di Brindisi ha emesso 8 misure cautelari, 4 agli arresti domiciliari e 4 con l’obbligo di dimora, con accuse a vario titolo di associazione a delinquere, frode nell’esercizio del commercio, appropriazione indebita, ricettazione e autoriciclaggio. Durante le indagini erano già state sequestrate anche un migliaio di bombole piene, 7.000 bombole vuote di varie marche e 800 sigilli di una società azionale operante nel settore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: