Gli indagati sono tutti residenti nell'area Vesuviana

Sette persone sono finite ai domiciliari a Napoli e provincia, una con obbligo di firma, perché gravemente indiziate di associazione finalizzata al furto e alla ricettazione di veicoli. I carabinieri hanno eseguito oggi le ordinanze di custodia cautelare all’esito delle indagini coordinate dalla procura di Napoli. Gli indagati, tutti gravati da precedenti e residenti nell’area Vesuviana, avrebbero commesso, tra aprile e dicembre 2018, una serie di furti di autovetture tra Napoli e provincia e nel territorio agro-nocerino-sarnese. Tra la strumentazione utilizzata per i furti, rinvenuta e sequestrata dai carabinieri, alcune chiavi vergini con le quali sostituire le originali, telecomandi, jammer e dissuasori per i sistemi di allarme e di rilevazione GPS.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata