Recuperati i corpi degli ultimi due dispersi. Il 64enne si è avvalso della facoltà di non rispondere

Sono stati recuperati e portati a Courmayeur (Aosta) i due corpi delle due persone che ancora risultavano disperse, in seguito all'incidente avvenuto nel pomeriggio di venerdì, sul ghiacciaio del Rutor con la collisione di un elicottero di eliski e di un aereo da turismo. Sono concluse, quindi, le operazioni di soccorso e di recupero, coordinate dalla protezione civile con il supporto del Soccorso alpino valdostano, gli operatori medici e sanitari del 118, gli uomini del Soccorso alpino della guardia di finanza, le unità cinofile e il gruppo taglio del Corpo valdostano dei vigili del fuoco

Intanto la Procura di Aosta ha disposto il fermo di Pilippe Michel, il pilota francese di 64 anni che era ai comandi del piccolo aereo da turismo. L'uomo, assistito dall'avvocato Jacques Fosson, è stato raggiunto dal procuratore Paolo Fortuna e dal pm Carlo Intovigne nella su stanza di ospedale ma si è avvalso della facoltà di non rispondere. É indagato per disastro aereo colposo aggravato e omicidio colposo aggravato. "Il mio assistito è sotto choc", ha spiegato l'avvocato Fosson a LaPresse, sottolineando che "al momento non è stato in grado di spiegare che cosa sia avvenuto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: