Il 2018 in Italia: dal Ponte Morandi alla morte di Marchionne

L'anno appena trascorso per date

Il deragliamento del treno alla stazione di Pioltello e la follia di Luca Traini che apre il fuoco nel centro di Macerata. Le elezioni politiche e la formazione del governo giallo-verde con i 'populisti' al potere. La riabilitazione di Silvio Berlusconi, dopo la condanna per frode fiscale del 2013 e la morte di Sergio Marchionne, ad di Fca. Il crollo del ponte Morandi di Genova, che causa la morte di 43 persone, e la tragedia di Casteldaccia dove una famiglia viene travolta dal fango. Il 2018 si conclude con la morte di sei persone nella calca al concerto del rapper Sfera Ebbasta in una discoteca in provincia di Ancona, a Corinaldo. Ecco, in sintesi, l'anno appena trascorso in date.

25 GENNAIO. Un treno regionale 10452 di Trenord, carico di pendolari, proveniente da Cremona e diretto a Milano, deraglia poco dopo la stazione di Pioltello causando tre morti e 46 feriti. La Procura di Milano ipotizza i reati di disastro ferroviario e omicidio colposo nei confronti di due manager e quattro tecnici di Rfi e di due manager di Trenord. Secondo le prime relazioni tecniche depositate dagli esperti ci sarebbero stati almeno tre chilometri di binari con "notevoli problemi di usura e scarsa manutenzione".

3 FEBBRAIO. Luca Traini, 28 anni, spara all'impazzata nel centro di Macerata ferendo sei persone, tutte di colore. Un raid razzista scatenato dall'omicidio di Pamela Mastropietro, la 18enne fatta a pezzi e abbandonata in una valigia a 15 chilometri dalla comunità di recupero dove era ricoverata. Del suo omicidio è accusato il 29enne di origini nigeriane, Innocent Oseghale. L'8 ottobre, Traini, accusato di strage, porto abusivo d'armi, danneggiamenti con l'aggravante dell'odio razziale è stato condannato a 12 anni.

4 MARZO. Le elezioni politiche sanciscono il trionfo del M5S alla Camera e al Senato, primo partito in Italia, con oltre il 32 per cento dei consensi, specialmente al Sud, dove ha letteralmente dominato. L'altro grande vincitore è la Lega, che ottiene il suo massimo storico, il 17,37%, superando Forza Italia e divenendo il primo partito all'interno della coalizione del centrodestra. Il Pd subisce un netto crollo, è al suo minimo storico, al 18,72%.

11 MAGGIO. Il Tribunale di Sorveglianza di Milano concede la riabilitazione a Silvio Berlusconi, dopo la condanna per frode fiscale del 2013 per cui aveva scontato la pena in affidamento ai servizi sociali. L'ex premier è quindi nuovamente candidabile. Vengono meno, dunque, gli effetti della legge Severino che imponeva l'incandidabilità dell'ex cavaliere per sei anni in seguito alla condanna definitiva a quattro anni (di cui 3 coperti da indulto) nel processo sui diritti tv Mediaset arrivata l'1 agosto 2013.

1 GIUGNO. Il governo 'del cambiamento' guidato da Giuseppe Conte giura nelle mani del presidente della Repubblica, mettendo fine a una crisi lunga tre mesi. Il capo politico del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, è vicepremier e ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro. Il leader della Lega, Matteo Salvini, è vicepremier e ministro dell'Interno. Compongono la squadra di governo, Riccardo Fraccaro, ministro dei Rapporti con il Parlamento, Giulia Bongiorno, ministra della pubblica amministrazione, Erika Stefani, ministra degli Affari regionali e autonomie, Barbara Lezzi, ministra per il Sud, Lorenzo Fontana, ministro per la Famiglia, Paolo Savona, ministro per gli Affari europei, Enzo Moavero Milanesi, ministro per gli Affari esteri, Alfonso Bonafede, ministero per la Giustizia, Elisabetta Trenta, ministra per la Difesa, Giovanni Tria, ministro dell'Economia, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Turismo, Gian Marco Centinaio, ministro delle Politiche agricole, Sergio Costa, ministro per l'Ambiente, Danilo Toninelli ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Marco Bussetti, ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, Alberto Bonisoli, ministro per i Beni e le Attività Culturali, Giulia Grillo, ministro della Salute.

25 LUGLIO. Durante la mattina si spegne a Zurigo Sergio Marchionne, cavaliere del lavoro dal 2006. L'amministratore delegato di Fca era malato da tempo ma non lo aveva mai reso noto. Lascia moglie e figli. Il suo corpo è stato cremato e le sue ceneri tumulate nella tomba di famiglia nel cimitero cattolico di Vaughan, non lontano da Toronto, in Canada. Le aziende del gruppo Agnelli - Exor, Fca, Cnh, Ferrari e Juventus - lo ricordano in due cerimonie a Torino e ad Hauburn Hills.

27 LUGLIO. Tutta l'Italia è a testa in su per guardare quella che da molti è stata definita la 'luna rossa'. L'eclissi lunare è la più lunga del XXI secolo, della durata di 43 minuti.

14 AGOSTO. Crolla una sezione di 200 metri del viadotto sul Polcevera di Genova (conosciuto anche come Ponte Morandi) dell'A10, inaugurato nel 1967. Al momento del crollo sul ponte vi sono 35 autovetture e tre camion. Il bilancio è di 43 vittime e 14 feriti. Il 15 dicembre,il commissario per la ricostruzione, il sindaco di Genova, Marco Bucci conferma il via ai cantieri (partendo dalla demolizione dei 'monconi') annunciando il nuovo ponte entro Natale 2019.

15 AGOSTO. La nave militare Diciotti trae in salvo 190 persone. Il ministro Salvini non indica da subito il 'porto sicuro' per lo sbarco, ingaggiando una dura polemica con Malta per il mancato salvataggio e chiedendo all'Europa di farsi carico di una quota dei migranti, minacciando più volte anche il respingimento verso la Libia. Per 5 giorni la nave resta ferma al largo di Lampedusa cono 177 persone a bordo (13 vengono trasferite d'urgenza a Lampedusa e ricoverati. Il 26 agosto i migranti sbarcano a Catania. La Procura di Catania accusa il ministro Salvino di reato di sequestro di persona. IL 21 ottobre i giudici di Palermo escludono l'ipotesi di reato.

3-4 NOVEMBRE. Sepolti dal fango in una villa abusiva. Muoiono così a Casteldaccia, in provincia di Palermo, nove persone, compresi due bimbi, di uno e tre anni, e un adolescente. Sotto accusa c'è l'abusivismo: baracche costruite alla bene e meglio, villette adiacenti alla piana dove scorreva il fiume Milicia senza argini o mura di cemento.

7-8 DICEMBRE. Sei persone muoiono nella calca durante un fuggi fuggi generale provocato dall'uso di uno spray urticante al concerto del rapper Sfera Ebbasta nella discoteca Lanterna Azzurra, in provincia di Ancona, a Corinaldo. Le vittime sono cinque minorenni (due ragazzi e tra ragazze) e la madre di una giovanissima che era lì insieme al marito per accompagnare la figlia. Nel locale, molto grande, c'era almeno un migliaio di persone, arrivate per ascoltare un concerto di Sfera Ebbasta, trapper popolare tra i giovanissimi.

25-26 DICEMBRE. Nella Notte un terremoto di magnitudo 4.8 scuote la provincia di Catania provocando crolli e una trentina di feriti. Lo sciame sismico che colpisce la zona è provocato dalla ripresa di attività dell'Etna.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata