Sono scattate all'alba di venerdì mattina le manette per sei persone indagate per affiliazione al clan camorristico "Verde", protagonista dei traffici nell'hinterland di Napoli Nord e alleato con i “Ranucci”. Gli altri capi d'accusa a loro carico sarebbero estorsione, detenzione e porto illegale di armi, ricettazione e altri reati aggravati dal metodo e da finalità mafiose. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Giugliano in Campania hanno eseguito 6 mandati di fermo emessi dal pm del capoluogo campano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata