Operazione dei carabinieri a Lamezia Terme, Rosarno e Livorno. Un italiano e sei nigeriani sono indagati a vario titolo per associazione per delinquere finalizzata alla tratta di esseri umani, acquisto e alienazione di schiavi, immigrazione clandestina, riduzione in schiavitù e sfruttamento della prostituzione con l'aggravante della transnazionalità. Il sodalizio criminale ha ramificazioni in Nigeria e Libia. Venivano adescate ragazze africane con la promessa di un lavoro in Italia e vincolate al pagamento di 30mila euro con rituali di magia nera. Rintracciate presso i centri di accoglienza, venivano costrette alla prostituzione. Le intercettazioni dei carabinieri

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: