(LaPresse) - Anziani picchiati, maltrattati, costretti a subire ogni tipo di angherie. É questa la situazione che i carabinieri di Alcamo e i colleghi di Castellammare del Golfo (Trapani) hanno trovato all'interno di una casa di riposo. Le indagini coordinate dalla Procura di Trapani, condotte anche attraverso telecamere ben nascoste, per mesi avevano registrato le violenze subite dagli anziani. Il personale dava schiaffi, li insultava, li maltrattava continuamente. Se qualche ospite tentava di ribellarsi o parlava con i propri parenti delle violenze subite, gli infermieri della struttura aumentavano la dose di maltrattamenti proprio per non perdere la retta mensile. Gli ospiti presi di mira erano soprattutto tre, tra cui una signora 90enne già in precarie condizioni di salute. Arrestati dai Carabinieri di Alcamo il gestore della casa di riposo e tre dipendenti che dovranno rispondere di sequestro di persona aggravato in concorso, violenza privata pluriaggravata continuata in concorso e maltrattamenti aggravati contro familiari e conviventi in concorso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata