Maxi operazione della Polizia di Stato nei confronti del clan Mallardo e dei cosiddetti scissionisti che ha interessato i comuni di Napoli, Giugliano in Campania, Firenze ed altre province toscane. Diciannove i soggetti colpiti da misure cautelari. Tra i destinatari il capo clan Francesco Mallardo e suo cognato, Liccardo Antimo, dipendente del comune di Giugliano in Campania. Sottoposte a sequestro preventivo unità immobiliari, società operanti in vari settori, veicoli e rapporti bancari, per un valore stimato intorno 50 milioni di euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata