(LaPresse) Un centinaio di tassisti milanesi ha protestato a Milano contro la concorrenza sleale di servizi di trasporto alternativi come Uber. Claudio Severgnini, presidente del TAM (Tassisti Artigiani Milanesi) ha confermato lo sciopero generale del 21 novembre con una manifestazione nazionale a Roma: “Non rimarremo inermi nel momento in cui il governo decide di fare carne trita del servizio taxi”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata