La compagnia aerea irlandese ha annunciato di aver contattato tutti i 315mila passeggeri coinvolti nelle cancellazioni dei voli annunciate lo scorso 18 settembre

Ryanair ha fatto il punto sulle cancellazioni e sui rimborsi dei suoi voli. La compagnia aerea irlandese, in una nota, ha annunciato di aver contattato tutti i 315mila passeggeri coinvolti nelle cancellazioni dei voli annunciate lo scorso 18 settembre e di aver processato il 98% delle relative richieste di rimborso o cambio volo. Il restante 2% dei clienti (meno di 7mila passeggeri), secondo Ryanair, non ha ancora risposto alla mail inviata dalla compagnia.

Per quanto riguarda le modifiche alla programmazione annunciate il 27 settembre, tutti i 400mila clienti coinvolti hanno ricevuto a loro volta notifiche via e-mail, con 300mila richieste di cambio volo o rimborso – relative a oltre il 75% dei clienti coinvolti – processate. L'obiettivo dichiarato dal vettore irlandese è quello di superare quota 90% nel corso della settimana appena iniziata. "Ci scusiamo ancora una volta con ciascuno dei 315 mila clienti, i cui voli sono stati annullati nel periodo di 6 settimane tra settembre e ottobre", ha dichiarato il responsabile del marketing di Ryanair, Kenny Jacobs. "Ci scusiamo – ha aggiunto Jacobs – anche con i 400mila clienti interessati dalle riduzioni della nostra programmazione invernale. Abbiamo già contattato tutti questi clienti e alla fine di questa settimana avremo processato il 90% dei rimborsi o delle rotte alternative". 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata