I carabinieri di Lecce stanno eseguendo 47 provvedimenti cautelari, emessi dal gip del Tribunale del comune salentino, nei confronti di vari soggetti accusati a vario titolo di diversi reati, tra cui l'associazione mafiosa, l'estorsione, la detenzione abusiva d'armi, lo spaccio di stupefacenti e l'abuso d'ufficio. 37 gli arresti: 20 in carcere e 17 ai domiciliari. Sette misure coercitive e 3 interdizioni temporanee dai pubblici uffici. L'indagine "Contatto", condotta tra il febbraio 2013 e il giugno 2016, ha disarticolato un'associazione facente capo al clan Coluccia di Noha-Galatina, operenate nel territorio della provincia di Lecce.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: