Palermo, 7 dic. (LaPresse) – La polizia di Palermo ha arrestato stamattina un 52enne pregiudicato del posto e un 39enne, anch’esso pregiudicato, perché responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di hashish.

Il sequestro è stato effettuato dal personale della sezione Antidroga. Nelle prime ore della mattinata gli agenti, durante un pattugliamento delle vie d’ingresso alla città, hanno notato, precisamente all’altezza dello svincolo autostradale di ingresso alla A19 (sito in cui in questi giorni si è intensificato il controllo a causa dell’intenso, previsto flusso automobilistico), un autoveicolo, con a bordo 2 uomini che procedeva a velocità piuttosto sostenuta.

Immediato l’alt, intimato dagli agenti. Gli occupanti del mezzo, pur mostrando nervosismo, hanno tentato di minimizzare l’accaduto e di giustificare la loro scriteriata condotta di guida, spiegando di aver da poco acquistato l’autoveicolo usato e di volerne, quindi, provare l’efficacia. I poliziotti, alla luce dei numerosi precedenti penali dei due, hanno ritenuto opportuno effettuare un controllo più approfondito. Così è scattata la perquisizione personale e dell’autoveicolo, con esito ‘positivo’: sono stati infatti trovati, seppur abilmente nascosti all’interno di un pannello ricavato in un vano dell’automobile, vari panetti di sostanza stupefacente di tipo “hashish”, per un peso complessivo di circa 5 chili ed un valore al dettaglio di oltre 50mila euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata