Roma, 7 dic. (LaPresse) – Saranno oltre 300 i volontari e gli operatori di Croce Rossa Italiana impegnati domani, tra piazza San Pietro, Castel Sant’Angelo e Piazza Risorgimento oltre che alle stazioni delle metropolitane, che concorreranno alla protezione sanitaria predisposta da Ares 118 in occasione dell’apertura del Giubileo.

La Cri sarà attiva con un posto di soccorso avanzato a Castel Sant’Angelo, 14 ambulanze, 46 squadre di soccorritori con defibrillatore, 2 squadre di soccorritori in bici, 2 posti di comando avanzati, uno al Colonnato di San Pietro e uno a Piazza Risorgimento, 2 punti di accoglienza per le risorse, 3 operatori radio presso l’Ares 118 che è ente responsabile del soccorso regionale e la piena operatività della Sala Operativa presso la sede Cri di via Ramazzini.

Verrà inoltre allestito un posto medico mobile presso la Stazione Termini. La Croce Rossa Italiana ha mobilitato volontari da altre parti d’Italia e tutta la struttura nazionale ha predisposto l’attivazione di ulteriori ambulanze e posti di soccorso in caso di necessità.

Un impegno quello di Croce Rossa Italiana, che inizia domani e che proseguirà per tutto il periodo del Giubileo con impiego di uomini e mezzi a supporto della popolazione e dei pellegrini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata