Milano, 24 set. (LaPresse) – “Mi ha rincorso in macchina e ha urlato che mi avrebbe ucciso come Vincenza, la donna uccisa dall’ex compagno a Terzigno”. Ospite in studio a ‘Pomeriggio Cinque’ Ewa, anche lei vittima di minacce e persecuzioni da parte dell’ex fidanzato. “Siamo stati insieme per dieci anni, ma lui mi tradiva – racconta la donna polacca – così io ho deciso di lasciarlo. Purtroppo però non c’è stato verso, lui non ne voleva sapere di lasciarmi stare”. Alla fine, la mattina dell’aggressione (avvenuta tre giorni dopo quella di Vincenza), Ewa ha deciso di denunciare l’ex per stalking.

Avvertita di telefonare immediatamente alle forze dell’ordine nel caso avesse anche solo visto l’uomo in prossimità della sua abitazione, Ewa è tornata a casa, accompagnata da un’amica. Lì ha però trovato l’ex compagno. “Appena l’ho visto ho chiamato i carabinieri – racconta Ewa – ma lui ha visto la macchina della mia amica e ci è venuto addosso con la sua. Poi è sceso con in mano un cacciavite, urlando che mi avrebbe ucciso. Per fortuna a quel punto sono arrivati i carabinieri e lo hanno arrestato. Però ho paura – conclude Ewa – perchè non so per quanto tempo starà ai domiciliari”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata