Città del Vaticano, 29 ago. (LaPresse) – L’autopsia eseguita sul corpo dell’ex nunzio della Repubblica Dominicana, il polacco Jozef Wesolowski, che era a processo per accuse di pedofilia, è stata eseguita ieri pomeriggio e dai primi accertamenti macroscopici, è stata confermata la “causa naturale del decesso, riferibile ad evento cardiaco“.

Lo riferisce, in una nota, la Santa Sede. A disporre l’esame autoptico è stato l’Ufficio del Promotore di Giustizia vaticano, che ha nominato una commissione peritale di tre esperti, coordinata da Giovanni Arcudi, docente di medicina legale all’Università Tor Vergata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata