Cuneo, 26 ago. (LaPresse) – Circa 24mila prodotti, per la maggior parte provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese, tra bigiotteria e altri oggetti sono stati sequestrati nelle scorse settimane i finanzieri del nucleo mobile della compagnia di Bra, nell’ambito delle attività per la tutela delle regole di mercato e della sicurezza dei consumatori. La merce è stata individuata in otto negozi nei comuni di Bra, Alba e Cortemilia.

I finanzieri, dopo aver riscontrato che i prodotti presenti nei negozi erano sprovvisti della denominazione merceologica, del marchio del produttore o dell’importatore nell’Unione europea nonché delle etichette in lingua italiana e delle relative note informative, sequestrato tutta la merce, mentre i titolari delle attività commerciali, tutte di grandi dimensioni e frequentate da una vasta platea di acquirenti, sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Cuneo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: