Foggia, 10 giu. (LaPresse) – I carabinieri della compagnia di Foggia hanno dato esecuzione a misura cautelare emessa dal gip del tribunale per i minori di Bari nei confronti di un 16enne accusato di rapina e lesioni. I fatti di cui è accusato risalgono al 10 maggio scorso: una donna si stava dirigeva a piedi con marito e figlia verso alla chiesa di San Ciro e nella vicina via Silvio Pellico e il giovane, poi arrestato, avrebbe tentato di strapparle la collana d’oro che portava al collo.

I famigliari della vittima, che dopo la presunta aggressione è caduta a terra, hanno chiamato le forze dell’ordine. Trasportata al pronto soccorso, le erano state diagnosticate lesioni alle ginocchia ed ai polsi giudicate guaribili in sette giorni. Il complice del ragazzo è ancora in fase di identificazione: stava aspettando il 16enne in sella allo scooter e i due dopo il tentativo di furto erano scappati assieme.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata