Ascoli Piceno, 21 ago. (LaPresse) – Le squadre miste di soccorritori che stanno proseguendo le ricerche dei due piloti morti nello scontro tra Tornado nei cieli di Ascoli Piceno hanno trovato dei rottami di uno dei due caccia. Al momento è in corso il recupero dei resti del velivolo ma da una prima osservazione sembra ci sia anche una scatola nera.

“Parlo con stato d’animo turbato per il grave incidente che nella giornata di ieri ha visto coinvolti due velivoli Tornado dell’Aeronautica militare e i loro equipaggi formati da quattro giovani Ufficiali, tra i quali una donna”. Lo ha affermato la ministra della Difesa, Roberta Pinotti, ieri, nel corso della sua audizione davanti alle commissioni riunite Affari esteri e Difesa di Camera e Senato, sui recenti sviluppi della situazione in Iraq anche con riferimento agli esiti del Consiglio straordinario dei ministri degli esteri dell’Unione europea del 15 agosto. “Purtroppo – aggiunge -, in mattinata, sono stati ritrovati i corpi esanimi di due membri degli equipaggi, mentre stiamo attivamente cercando i due che risultano ancora dispersi”.

“Le ricerche – ha proseguito – che erano iniziate subito dopo l’incidente sono, come detto, tuttora in corso da parte di elicotteri del soccorso aereo, da un velivolo a pilotaggio remoto e dal personale sul terreno coordinato dalla locale Prefettura, per individuare i piloti e i navigatori, tutti di provata esperienza in campo nazionale e internazionale con all’attivo numerose ore di volo sul velivolo Tornado. “Purtroppo – ha concluso – il tempo in questi casi non gioca a favore ma si continuerà ininterrottamente a perlustrare il terreno, particolarmente impervio e reso ancora più difficile a causa dei focolai di incendio che si sono sviluppati, per trovarli”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata