Trump e il Covid-19: scetticismo e soluzioni alternative del presidente in piena pandemia

Il tycoon positivo è in isolamento con la moglie Melania

(LaPresse) Dall'ipotesi di iniettarsi in vena un disinfettante per sconfiggere il virus alla reticenza a indossare la mascherina nello Studio Ovale per ricevere "primi ministri, dittatori e capi di Stato". L'atteggiamento del presidente degli Stati Uniti Donald Trump all'inizio della pandemia è stato tendenzialmente scettico. Ad aprile del 2020, in piena emergenza sanitaria, dubitava dell'utilità di alcune misure adottate a livello globale, come - appunto - l'uso della mascherina. "Dicono che sia pericoloso uscire" diceva il tycoon a Washington, per poi aggiungere che, invece, "calore e sole" forse sarebbero potuti essere una cura. Il presidente è risultato positivo al Covid-19 giovedì ed è in isolamento con la First Lady. Ecco alcune delle sue dichiarazioni.