Spagna, stato d'emergenza per 15 giorni a Madrid
Spagna, stato d'emergenza per 15 giorni a Madrid

La decisione del governo guidato dal premier Sanchez riguarda la regione della capitale. Ignorate le richieste del governo locale. Raduni limitati a 6 persone, bar con metà capienza e chiusura alle 23 

Il Consiglio straordinario dei ministri spagnolo ha dichiarato per 15 giorni lo stato di emergenza nella regione di Madrid nel tentativo di contenere il contagio da coronavirus. Lo riferisce El Pais specificando che si tratta del massimo che la Costituzione concede al governo. Questa mossa porterà la capitale a far tornare in vigore le misure restrittive applicate dall'esecutivo nell'intera regione fino all'annullamento da parte della Corte superiore di giustizia della capitale a seguito della rivendicazione della Comunità.

 Il premier spagnolo, Pedro Sánchez, ha parlato con la presidente della Comunità di Madrid, Isabel Díaz Ayuso, mentre si svolgeva il consiglio per comunicarle la decisione. Díaz Ayuso avrebbe chiesto altro tempo ma il primo ministro le ha confermato la decisione dicendo di averne già dato abbastanza. Per quanto riguarda le restrizioni, rimarranno le medesime "non una di più, non una di meno", ha sottolineato il ministro della Salute, Salvador Illa. Tra queste, i raduni limitati a sei persone, capienza dei bar a 50% e chiusura alle 23. Circa 7mila poliziotti saranno impegnati in un'operazione speciale per controllare la 'chiusura' della capitale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata