Il Cdm approva proroga stato di emergenza e mascherine all'aperto
Il Cdm approva proroga stato di emergenza e mascherine all'aperto

Terminata la riunione del governo: il dispositivo se si è vicini a persone non conviventi. La Camera vota a favore del documento della maggioranza sulle misure anti-Covid: 253 sì e 3 no

E' terminato il Consiglio dei Ministri che ha approvato la proroga dello stato d'emergenza fino al 31 gennaio e del dpcm anti-Covid con l'introduzione da subito dell'obbligo della mascherina nei luoghi all'aperto, se si è vicini a persone non conviventi e in tutti i luoghi chiusi, tranne le abitazioni private. In precedenza la Camera ha approvato la risoluzione di maggioranza sulle misure anti-Covid 19 del governo con 253 sì e 3 no. Ieri a Montecitorio per ben due volte era mancato il numero legale  per l'assenza dei parlamentari che appoggiano l'esecutivo, molti dei quali in quarantena. Intanto il nuovo DPCM potrebbe slittare di una settimana, con la proroga di 7 giorni di quello attualmente in vigore, ma l'obbligo delle mascherine all'aperto sarà immediato. Previste multe da 400 a 1.000 euro per i trasgressori. Sanzioni per i gestori dei locali che non faranno rispettare gli obblighi. Multe salate anche per viola la quarantena e per i locali che non faranno rispettare le norme sanitarie. Possibilità poi per le Regioni di stabilire deroghe alle disposizioni del governo solo se più restrittive. E la app Immuni sarà operativa fino al 31 dicembre 2021.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata