Il tribunale di Berlino dà ragione ai pub: salta chiusura alle 23
Il tribunale di Berlino dà ragione ai pub: salta chiusura alle 23

Resta invece in vigore il divieto di vendere alcol dopo le 11 di sera

Il tribunale amministrativo di Berlino ha annullato il regolamento che era in vigore nella capitale tedesca da sabato e che prevedeva per ristoranti, bar e pub l'obbligo di chiusura dalle 23 alle 6 di mattina. Lo riporta il giornale Die Welt, citando l'agenzia di stampa dpa. Resta invece in vigore il divieto di vendere alcol dopo le 23. Il pronunciamento è giunto a seguito del ricorso di 11 ristoratori. Il tribunale ha motivato la sua posizione con il fatto che non è evidente che una chiusura anticipata dei locali contribuisca alla lotta ai contagi e ha citato a questo proposito un report del Robert Koch Institute che segnalava come cluster si siano sviluppati in feste di famiglia e con amici, in strutture come le case di cura per anziani, in ospedali e in relazione a viaggi ed eventi religiosi. Secondo i legali dei ristoratori che hanno presentato il ricorso, con la chiusura anticipata dei locali il risultato è che i giovani si incontrano in altri posti. Contro la decisione del tribunale è possibile presentare ricorso all'Alta Corte amministrativa di Berlino-Brandeburgo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata