Decreto Rilancio, Conte: "Risposto a grido di allarme degli italiani"

Stanziati 55 miliardi di euro:fondi a imprese, lavoratori, ricerca e turismo.

"Il vostro grido di allarme non c'è mai sfuggito". Lo ha affemato il premier, Giuseppe Conte, rivolgendosi agli italiani nell'annunciare l'approvazione da parte del governo del Decreto Rilancio da 55 miliardi. "Il governo ha lavorato sapendo di dover intervenire il prima possibile. La parola ora al Parlamento per migliorarlo", ha spiegato il premier. Gli articoli del decreto sono oltre 250. Fondi a imprese, lavoratori, ricerca e turismo. L'erogazione della cassa integrazione sarà più rapida e versata direttamente dall'Inps. Alla Sanità 3 miliardi e 250 milioni di euro. In arrivo 16.000 nuove assunzioni nella scuola. Via la prima rata dell'IMU per hotel e stabilimenti balneari. Superbonus al 110% per l'efficientamento energetico e l'adeguamento antisismico delle abitazioni.