Coronavirus, Sala: "Il comune di Milano avrà 400milioni di entrate in meno"

Il sindaco del capoluogo lombardo: "Presto aiuti per le piccole imprese del territorio"

"Il Comune di Milano aveva, prima di questa crisi, una posizione finanziaria solida", a dirlo è il sindaco del capoluogo lombardo, Beppe Sala, nel suo quotidiano messaggio su Facebook nel quale ha sottolineato era prossimo a chiudere il suo mandato "con una riduzione del debito del Comune superiore al 10%". "La pandemia ha cambiato le carte in tavola - ha aggiunto Sala - e il Comune di Milano avrà minori entrate per circa 400 milioni. I principali capitoli di spesa sono in primo luogo i trasporti, la mobilità e i parcheggi, quindi i dividendi dalla partecipate e infine la tassa di soggiorno".