Brasile: oltre 101 mila contagi e 7 mila morti
Brasile: oltre 101 mila contagi e 7 mila morti

Fosse comuni per seppellire le vittime 

 Il Brasile ha superato i 101mila casi registrati di contagio del nuovo coronavirus, mentre i morti sono 7.025. Lo ha riferito il ministero della Salute, oltre due mesi dopo la conferma del primo caso d'infezione nel Paese. Il numero esatto di contagi è 101.147, +4.588 in un giorno; le nuove vittime sono state 275. L'Amazonas è uno degli hotspot della pandemia in Brasile, con ospedali sovraccarichi e cimiteri pieni, tanto che da giorni si fa ricorso a fosse comuni. Ad aprile, secondo i dati diffusi da Bbc, il numero di persone morte per malattie respiratorie è aumentato del 578%: sebbene non siano state testate per il Covid-19, gli esperti ritengono i decessi siano collegati al coronavirus. Il sistema sanitario nella regione, inoltre, è particolarmente debole. Folha de Sao Paolo afferma che, secondo gli esperti del ministero della Salute, il successivo hotspot sarà Santa Catarina, dove il numero di casi in una settimana è raddoppiato. Fino al 24 aprile i contagi confermati erano stati 1.200, ora sono 2.346.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata