Coronavirus, il Torino sperimenta la tecnologia 'Feel Safe' per tornare allo stadio in sicurezza

In occasione della gara col Verona installato il sistema capace di bloccare l'ingresso a chi è potenzialmente contagioso

(LaPresse) Tornare a vedere le partite in sicurezza. Mentre il mondo del calcio ipotizza di riaprire gli stadi al pubblico, è il Torino, ad essersi fatto pioniere di una nuova tecnologia finalizzata a rendere più efficaci e veloci i controlli imposti dal Coronavirus. In occasione della partita Torino-Verona è stato installato allo Stadio Olimpico “Grande Torino” Feel Safe, nuovo e avveniristico sistema progettato per garantire i più alti standard di sicurezza. È sufficiente varcare la soglia del dispositivo perché il sistema rilevi la temperatura corporea, attivi il riconoscimento facciale al fine di verificare l’uso della mascherina, e nebulizzi una nuvola di disinfettante atossico e inodore. Il sistema è pensato da WES- Worldwide Exhibition System ed è una tecnologia tutta italiana. “Siamo felici di essere stati scelti da un club conosciuto in tutto il mondo per la sua storia - afferma Luca Gregoli, amministratore delegato di WES - il Torino ha scritto alcune delle pagine più belle del calcio italiano e noi siamo orgogliosi di poter garantire la sicurezza degli accessi nel loro stadio”.