Coronavirus, Conte: "Serve un coordinamento Ue"

Secondo giorno a Bruxelles del vertice europeo

Giuseppe Conte a Bruxelles fa il punto sui colloqui con gli altri leader Ue. A proposito dell'emergenza coronavirus, il premier ha spiegato che "in questo momento di fase acuta della pandemia serve un coordinamento europeo pur rispettando i processi decisionali nazionali". Il presidente del Consiglio ha parlato anche di Brexit: "Vogliamo assolutamente un accordo ma non a ogni costo". E sui cambiamenti climatici ha detto: "Abbiamo valutato positivamente la prospettiva di un taglio del 55% delle emissioni entro il 2030 rispetto al 1990".