Coronavirus, 24 morti e 1.638 nuovi casi: focolai sotto stretta sorveglianza
Coronavirus, 24 morti e 1.638 nuovi casi: focolai sotto stretta sorveglianza

Contagi in calo in Italia, ma crescono i decessi e i pazienti in terapia intensiva

(LaPresse) Più decessi e pazienti in terapia intensiva ma anche maggiori controlli in tutta Italia. L'epidemia di Covid-19 fa altre 24 vittime, il numero maggiore da oltre due mesi, e continua la crescita dei nuovi contagi anche se ne registrano 1.638, quasi 300 in meno di ieri a fronte di 103.223 tamponi (ieri erano 99.829).

Torna a crescere anche il numero delle terapie intensive: 215, sette in più rispetto a ieri, mentre scende a 2.380 il numero delle persone ricoverate con sintomi, sono 40.566 le persone in isolamento domiciliare e 909 i guariti.

Da Nord a Sud cresce il numero dei focolai: a La Spezia è zona rossa il centrale quartiere Umbertino, a Roma il Collegio San Giuseppe-Istituto De Merode, in Piazza Di Spagna, chiude fino al 1 ottobre e riattiva la didattica a distanza, Fondi resta sotto stretta sorveglianza dopo una nuova impennata di contagi, mentre a Palermo vengono messe in isolamento le quattro strutture della Missione speranza e carità, di Biagio Conte, con oltre mille persone all'interno.

Una settimana dopo la riapertura delle scuole, i dati segnalano una crescita costante della curva epidemiologica: l'emergenza Covid, anche in Italia, è tutt'altro che superata e non permette distrazioni: "Guai ad abbassare la guardia", non si stancano di ripetere gli esperti, mentre per la due giorni elettorale vengono messe in campo misure di prevenzione, attraverso un protocollo messo a punto da Viminale e Ministero della Salute. Al seggio, oltre alla scheda e al documento, bisognerà recarsi muniti di mascherina.

Rigoroso il distanziamento nei seggi e nelle aree di attesa, con percorsi di entrata e uscita differenziati.Nessun obbligo di guanti, ma prima del voto l'elettore dovrà pulire le mani con gel disinfettante messo a disposizione presso i seggi.Non è prevista la misurazione della temperatura, anche se permane il divieto di uscire di casa con febbre superiore ai 37.5 gradi o sintomi influenzali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata