Coronavirus: 1.900 controlli in bar e ristoranti, 351 violazioni
Coronavirus: 1.900 controlli in bar e ristoranti, 351 violazioni

Il 43% delle contestazioni per chi non indossava la mascherina

Quasi 1.900 controlli da parte dei Nas in bar e ristoranti per verificare il rispetto delle misure anti-covid. Le verifiche erano state annunciate anche dal ministro della Salute Roberto Speranza nei giorni scorsi. Al momento sono state contestate 351 violazioni, tra mancato uso delle mascherine (43%) e assenza di informazioni e cartellonistica sulle cautele da adottare da parte della clientela all'interno dei locali (13%).
Tra le violazioni contestate dai Nas ai ristoratori e gestori di locali anche la mancata registrazione dei clienti e la misurazione della temperatura, distanza insufficiente fra tavoli e tra le persone, l'assenza di prodotti igienizzanti all'interno o all'ingresso dei locali e l'omessa attuazione delle corrette e periodiche procedure di pulizia e sanificazione degli ambienti. Sono 49 i locali chiusi o a cui è stata sospesa momentaneamente la licenza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata