Conte: " Per seconda ondata serve una nuova strategia che non preveda il lockdown"
Conte: " Per seconda ondata serve una nuova strategia che non preveda il lockdown"

Le parole del premier al Festival di Limes a Genova

Servono nuove soluzioni per affrontare la seconda ondata di contagi da coronavirus, che in Italia ha contato nelle ultime ore oltre 10mila nuovi casi. Ne è convinto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che da Genova ha detto: "Dobbiamo affrontare questa ondata con strategia diversa e nuova, che non prevede più il lockdown"." Il lockdown viene usato da chi non ha mezzi", ha aggiunto Conte. "Non sto dicendo che l'ondata è meno pericolosa, sto dicendo che abbiamo lavorato, facciamo tanti test".

"Di fronte a una seconda ondata che sta coinvolgendo tanti altri Paesi siamo tutti preoccupati, perché questa seconda ondata sta stressando i sistemi sanitari, le economie e i tessuti sociali. Siamo anche stanchi, i nostri cittadini sono stanchi: vengono già da una prova durissima, ed è forse nel riaffrontare questa prova, per questo, che non riusciamo a rientrare nell'ottica di rispettare le semplici norme di protezione, ma lo dobbiamo fare", ha proseguito il premier.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata