Conte: "Fase 2? Impossibile fare di più"

Oggi videoconfronto tra l'esecutivo e i governatori delle Regioni

Riapertura ma entro certi limiti, al momento impossibile fare di più. Il premier Conte ha ribadito la linea del Governo sulla Fase 2: "La possibilità di contagi rimane alta e il rientro a lavoro il 4 maggio di 4,5 milioni di lavoratori è già un rischio". Conte, ieri in Lombardia ed Emilia, ha parlato di chiusure mirate qualora riesplodessero dei focolai di Covid-19: intanto, però, è ancora scontro con alcune Regioni che hanno già dato via libera agli spostamenti nei loro territori. Oggi l'esecutivo e i governatori cercheranno un confronto sul tema in una videoconferenza. "Chi sbaglia se ne assume la responsabilità" ha però avvertito il ministro agli Affari Regionali Boccia.