Conte: "Dpcm per periodo limitato, rispettata la Costituzione"

Il premier: "Escludo una patrimoniale, il nostro debito rimane sostenibile"

Il premier Giuseppe Conte in un'intervista al quotidiano "La Stampa" parla della Fase 2 e fa un bilancio del contenimento dell'epidemia di Coronavirus, respingendo le critiche sull'uso eccessivo dei decreti del Presidente del Consiglio per gestire l'emergenza. "Dobbiamo essere orgogliosi di avere rispettato l'equilibrio tra poteri costituzionali, inserendo i Dpcm per un periodo limitato", dice Conte che sul fronte degli interventi per la ripresa economica chiarisce: "Escludo una patrimoniale. Il nostro debito rimane sostenibile". Il capo del governo poi fa sapere che "se nei prossimi giorni avremo risultati positivi potremo anche valutare di anticipare alcune riaperture, venendo incontro ad alcune specifiche richieste delle Regioni".