Calano i contagi e i malati in Italia, ancora 415 i morti
Calano i contagi e i malati in Italia, ancora 415 i morti

Continuano a diminuire i pazienti in terapia intensiva. I guariti nelle ultime 24 ore sono 2.622. L'85% dei casi in sole 5 regioni (Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Liguria). Nel resto d'Italia solo 373 nuovi positivi

I numeri del coronavirus in Italia continuano la loro discesa. Le persone attualmente malate sono 680 in meno rispetto a ieri per totale aggiornato a quota 105.847. I casi totali aumentano di 2.357 unità raggiungendo quota 195.351. Ancora una volta alto il numero dei tamponi, oltre 65 mila. Lo si legge nell'ultimo tabellino dei dati fornito dalla Protezione civile.

Diminuiscono ancora i pazienti in terapia intensiva, 71 in meno nelle ultime 24 ore. I guariti crescono di 2.622 unità ma resta alto ancora alto il numero dei morti: sono 415 nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 420) con il totale che supera le 26 unità.

Migliora la situazione anche in Lombardia. I nuovi casi sono 713 quanto negli ultimi giorni avevano sempre superato quota 1.000. Sono 32 in meno rispetto a ieri le persone in terapia intensiva mentre i morti sono stati 163 nelle ultime 24 ore.

Preoccupa il Piemonte che con altri 604 casi supera l'Emilia Romagna nella triste classifica delle regioni italiane con più persone contagiate.

In generale viene evidenziata una spaccatura in Italia: in cinque regioni del centro nord (Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Liguria) sono segnalati 1.984 casi, nel resto d'Italia solo 373.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata