Ancora alto il numero delle vittime: 347 i decessi registrati

È in salita il tasso di positività in Italia che si attesta al 4,77%, in aumento rispetto a due giorni fa quando era al 4,1%. Sono infatti in aumento i nuovi casi di contagio da coronavirus, registrati 13.762 positivi in più che portano il totale delle persone attualmente affette dal covid-19 a 384.501. Un numero comunque in calo, nel suo complesso, di 4.363 unità. Ad oggi il totale dei casi registrati in Italia è di 2.765.412. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto riportato nel bollettino del ministero della Salute, sono stati processati 288.458 tamponi tra antigenici e molecolari, in calo di 5.953 test rispetto a due giorni fa quando ne sono stati effettuati 294.411.

 

In calo i decessi: 347 le vittime delle ultime 24 ore (due giorni fa erano 369). Da inizio pandemia, le persone affette da covid-19 che hanno perso la vita sono 94.887. Sono 17.771 i guariti nelle ultime 24 ore in Italia, per un totale di persone che hanno sconfitto il covid, da inizio pandemia, di 2.286.024. Calano i ricoverati nei reparti ordinari: sono 309 in meno rispetto a due giorni fa. Il totale è di 20.008 persone. In terapia intensiva, invece, si registrano 2 ricoverati in più. In totale i pazienti nei reparti intensivi sono 2.045. Dal monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe, emerge che sul fronte ospedaliero, l’occupazione da parte di pazienti Covid supera in 3 Regioni la soglia del 40% in area medica e in 5 Regioni quella del 30% delle terapie intensive.

Stando al report del Gimbe, nella settimana dal 10 al 16 febbraio, restano stabili i contagi da coronavirus in Italia, rispetto alla precedente, un numero stabile di nuovi casi (84.272 vs 84.711). La Lombardia prima regione in Italia per numero di contagi: sono 2.540 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Seguono la Campania con 1.573 nuovi casi e l’Emilia-Romagna con 1.565 positivi in più rispetto a due giorni fa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata