In Germania lockdown esteso per tutto il mese di gennaio, quasi 4mila vittime negli Usa

aTriste record nel Regno Unito dove nelle ultime 24 ore è stato registrato il più alto numero di decessi correlati al Covid-19 nella seconda ondata della pandemia nonché il più alto aumento giornaliero di contagi. Sono 1.041 le persone morte e 62.322 i nuovi casi oltremanica secondo gli ultimi dati ufficiali diffusi dai media britannici. Una notizia che arriva nel giorno in cui l’Ema ha dato il via libera al vaccino di Moderna.

Secondo il premier Boris Johnson in Gran Bretagna 1 persona su 50, vale a dire circa il 2% della popolazione, risulta essere positiva al coronavirus. Nell’area di Londra la situazione è ancora più critica con 1 persona su 30 positiva al Covid. Nel frattempo, la campagna vaccinale prosegue e secondo quanto riferito da Johnson, finora sono state vaccinate 1,3 milioni di persone, di cui 650mila con più di 80 anni, circa il 23% degli over-80 del paese.

Anche la Germania, nel frattempo, continua ad avere numeri tutt’altro che sotto controllo: all’indomani della decisione della Merkel di prorogare l’attuale lockdown fino alla fine del mese di gennaio sono stati registrati oggi oltre mille decessi. Numeri terribili arrivano anche dagli Stati Uniti e testimoniano una situazione altrettanto drammatica oltreoceano dove nell’ultimo giorno hanno perso la vita 3.930 persone secondo i dati della Johns Hopkins University.

Intanto in Giappone si è registrato un nuovo record di contagi a Tokyo con 1.591 di nuovi casi nelle ultime 24 ore, raggiungendo il livello 4, il più alto della scala. Il premier Yoshihide Suga sta subendo forti pressioni per imporre uno stato d’emergenza più rigoroso a Tokyo e una decisione in merito potrebbe essere annunciata già domani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata