Sono 14.245 i nuovi contagi, in lieve aumento dagli 11.831 del giorno prima

Contagi Covid in aumento in Italia nelle ultime 24 ore ma con indice di positività in netta discesa grazie a un consistente aumento dei tamponi processati, mentre i morti segnano solo un lieve calo, superando soglia 75mila decessi.

Il quadro della situazione epidemiologica del nostro Paese, dipinto dal bollettino del ministero della Salute, a una settimana dall’inizio delle vaccinazioni e nel pieno delle festività natalizie, rimane ancora preoccupante.

Sono infatti 14.245 i nuovi contagi, in lieve aumento dagli 11.831 del giorno prima, per 2.155.446 casi da inizio pandemia. Calano, ma sempre troppo lentamente, i decessi delle ultime 24 ore: 347 quelli di domenica contro i 364 del giorno prima, per un totale di 75.332 morti Covid in Italia.

Scende, e di molto, l’indice di positività che si attesta al 13,8% dopo l’impennata al 17,6% di sabato: il dato è dovuto all’aumento dei tamponi processati, passati d 67.174 del 2 gennaio a 102.974.

Non va meglio però per i ricoveri che aumentano per il secondo giorno consecutivo: nelle ultime 24 ore si sono avuti +14 pazienti in terapia intensiva (2.583 il totale con 154 ingressi) e +127 in ospedale con sintomi (23.075 il totale). Qualche spiraglio arriva dal dato degli attuali positivi al coronavirus che tornano a calare con – 848 casi attuali sul territorio italiano per un totale di 576.214: oltre 1,5 milioni i guariti da inizio pandemia.

A livello territoriale, è sempre il Veneto la regione che registra il maggior incremento (+3.419), mentre Roma si conferma come la provincia con più nuovi casi (+1.582): nessuna provincia registra un calo dei contagi, segno questo che l’infezione non molla la presa e anzi, causa feste e comportamenti a rischio, potrebbe di nuovo esplodere.

Emblematico il caso del piccolo comune di Rocca d’Evandro, in provincia di Caserta, dove in pochi giorni si sono avuti 59 contagi su una popolazione di poco più di 3mila persone a causa di un doppio focolaio: una rsa della zona e un funerale con veglia a cui avrebbero partecipato numerosi parenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata