Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria passano da area arancione ad area gialla

Cambia ancora colore la mappa del rischio in Italia: sono otto le regioni pronte ad entrare in una nuova fascia di rischio, in base all’indice Rt di contagio. Si tratta di Campania, Valle d’Aosta, Toscana, Emilia-Romagna, Friuli, Marche, Puglia e Umbria, mentre secondo il report dell’Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute, sono tre le regioni giudicate a rischio ‘alto’: Puglia, Sardegna e Calabria (giudicata non valutabile e quindi equiparata alla fascia di rischio maggiore). Gran parte delle Regioni sono considerate a rischio moderato mentre Basilicata e Campania sono considerate a rischio basso.

Confermate infatti le misure restrittive per Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte nelle ordinanze che il Ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà sulla base dei dati della Cabina di Regia tenutasi oggi. Le ordinanze saranno in vigore dal 6 dicembre.

Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria passano da area arancione ad area gialla, Campania, Toscana, Valle D’Aosta e la Provincia Autonoma di Bolzano passano invece da area rossa ad area arancione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata