I dati dell'ultimo bollettino del Ministero della Salute. Oltre 231mila i tamponi processati

Nuovo record di casi di coronavirus, che arrivano a sfiorare i 40mila. Sono 39.811 i nuovi positivi al covid, duemila in più di venerdì, con l'Italia che supera i 900mila contagi dall'inizio dell'epidemia e i 532mila attualmente positivi. I decessi diminuiscono lievemente, 425, rispetto a 446 di 24 ore prima, così come calano i tamponi effettuati: 231.673 (-2572). Resta alta l'attenzione sui ricoveri, che aumentano di 1104, per un totale di 25.109, e sui pazienti in terapia intensiva, altri 119, 2.634 complessivi. 

La regione con il maggior numero di casi rimane la Lombardia, 11.489 nuovi contagi, seguita da Piemonte (4.437), Campania (4.309) e Veneto, che raggiunge un nuovo record: 3815. "Non abbiamo in animo di mettere restrizioni, pensiamo che siano già sufficienti quelle che sono in corso", ha precisato il governatore Luca Zaia, che ha smentito un possibile cambio di 'fascia' della Regione, al momento gialla. "Nulla di nuovo sotto il sole, ho sentito il ministro Speranza stamattina e non abbiamo neanche parlato di questo", ha rimarcato il 'Doge', che è ritornato sulla sua discussa proposta: "Presenterò una richiesta formale per vedere se autorizzeranno i veterinari" a eseguire i tamponi. Intanto, il Veneto ha inviato una circolare a tutte le Usl e a tutte le strutture pubbliche e private convenzionate per la sospensione di tutta l'attività chirurgica programmata per la quale è previsto il ricovero in terapia intensiva post-operatoria, con l'intento di non occupare posti di Rianimazione, a eccezione delle emergenze-urgenze, come incidenti, infarti, ictus. 

Le Regioni continuano a essere sul piede di guerra per il timore di passare a una fascia con maggiori restrizioni, e crescono gli episodi di malcontento. Un gruppo di persone ha violato la prima notte di coprifuoco venerdì a Cagliari e ha dato fuoco a una grande bandiera tricolore appesa al Bastione di Saint Remy, per poi mandare il video ai media. Ma l'allarme per la diffusione dei contagi è alto. Tutti gli anziani ospiti della Rsa Fondazione Palena di Foggia, 70, sono risultati positivi al coronavirus, così come 28 operatori. La Sicilia, dal canto suo, ha istituito altre due 'zone rosse', che salgono così a 5: a Cesarò (dove sono stati riscontrati 85 positivi) e San Teodoro (63 contagiati), in provincia di Messina. A Ottone, in provincia di Piacenza, invece, sono stati piazzati jersey di cemento per bloccare le strade di accesso al paese dell'Appennino, lasciandone libera una soltanto, presidiata da telecamere, per controllare che non ci siano arrivi dalle zone rosse.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata